Qual è l'apporto nutrizionale ideale a pranzo per un bambino?

Qual è l'apporto nutrizionale ideale a pranzo per un bambino?

A seconda del pasto e dell’età, esiste la quantità ideale di calorie e il valore nutrizionale indicato per ciascun bambino. 

Secondo gli esperti, la giornata alimentare del bambino deve essere distribuita in modo razionale: una buona prima colazione (15% delle calorie totali), uno spuntino leggero (5% delle calorie totali), un pranzo equilibrato (40% delle calorie totali), una merenda nutriente (10% delle calorie totali) e una cena variata (30% delle calorie totali). Dalle percentuali è facilmente comprensibile come il pranzo rivesta un ruolo fondamentale all’interno del regime alimentare di un bambino. Scegliere a pranzo le proporzioni adeguate per ciascun gruppo di alimenti è indispensabile per garantire ogni giorno a ciascun bambino il corretto apporto nutrizionale. 

L'importanza del pranzo

Il pranzo rappresenta il pasto quantitativamente più importante della giornata, perciò bisogna porre attenzione nella programmazione dei pasti agli alimenti che il bambino ha assunto durante il pranzo, in modo che esso si integri con il resto dei pasti che vengono consumati nel resto della giornata, soprattutto a cena. Quindi se ad esempio a pranzo un bambino consuma un primo piatto asciutto, esperti nutrizionisti consigliano di proporre di sera un passato di verdura o un piatto in brodo, alternare le verdure crude con quelle cotte ed evitare, a cena, piatti a base di carne o pesce se già consumati nel pasto di mezzogiorno. 

Il pranzo svolge sia un ruolo nutrizionale che educativo, rappresentando un’ottima occasione in cui il bambino ha la possibilità di acquisire corrette abitudini alimentari. La variata proposta dei menù in relazione anche ai cambiamenti stagionali ha la funzione di educare al gusto i bambini che diventeranno gli adulti di domani, indirizzandoli verso stili alimentari salutari. Attraverso gli alimenti proposti a pranzo i bambini possono ampliare e accrescere il loro bagaglio gustativo, avvicinandosi a nuovi sapori e ricette anche non presenti nel menù proposto in famiglia.

Cosa consumare a pranzo: la guida Nutripiatto

Secondo gli esperti, a pranzo un bambino dovrebbe assumere tra le 626 e le 910 calorie. Un pranzo equilibrato per un bambino deve contenere il giusto apporto di carboidrati, proteine, grassi, micronutrienti e soprattutto fibra. Può essere strutturato con un primo e un secondo piatto, verdura cruda o cotta e pane, oppure piatto unico, verdura cruda o cotta e pane. Per calcolare le proporzioni dei vari gruppi alimentari dei pasti principali come il pranzo e la cena è possibile ricorrere alla guida Nutripiatto. Ogni ricetta proposta prevede proporzioni adeguate per ciascun gruppo di alimenti nelle diverse fasce di età. Ciascuna ricetta è concepita come un pasto unico, infatti servire gli alimenti in un unico piatto aiuta ad avere un’idea più chiara delle porzioni di alimento da consumare per la specifica fascia di età. La guida Nutripiatto, il cui nuovo ricettario 2021 ispirato alle ricette della tradizione italiana è scaricabile gratuitamente sul sito www.nutripiatto.nestle.it, offre idee e consigli volti ad aiutare le famiglie a seguire uno stile alimentare sano basato sul modello Mediterraneo, capace di soddisfare i fabbisogni nutrizionali dei bambini, tenendo anche conto delle differenti fasce di età.


ALTRE NEWS