Movimento per bambini, gli sport e gli esercizi di ginnastica consigliati

Gli esercizi di ginnastica per i bambini sono fondamentali per la loro crescita e il loro sviluppo, sia in casa che all’aperto 

L’esercizio fisico ha un ruolo prioritario per la salute durante lo sviluppo dei bambini. Oltre ad essere divertente, l’attività motoria nei più piccoli contribuisce a migliorare le condizioni di salute fisica e a promuovere il benessere psicologico, indispensabili per una crescita sana. Inoltre, nella situazione attuale, fare ogni giorno movimento e ginnastica può rappresentare un modo semplice ed efficace per tenere a bada lo stress. Diversi studi infatti dimostrano che grazie all’esercizio fisico vengono scaricate le tensioni accumulate, diminuendo così senso di agitazione e conflittualità, aumentando le energie e lo stato di benessere generale anche a livello psicologico. 

L’importanza dell’allenamento a casa per i bambini

Nei bambini il gioco è direttamente proporzionale allo sviluppo sensoriale e motorio poiché promuove la padronanza delle capacità in via di sviluppo. Esso ha un ruolo fondamentale nell’aiutare a mantenersi sempre attivi e reattivi, influenzando abilità come creatività, problem-solving, consapevolezza corporea ed emotiva, competenze linguistiche, cognitive e sociali. Al contrario, trascorrere troppe ore davanti alla TV, al computer o ai videogiochi può avere un effetto negativo per la salute psicofisica dei bambini e dei ragazzi.  

Quanta attività fisica svolgere

Svolgere esercizi di ginnastica o attività sportiva a casa o se possibile all’aperto, possono aiutare bambini e ragazzi ad elaborare emozioni e vissuti a volte difficili da esternare; attraverso il gioco, infatti, i più piccoli possono riuscire ad esprimere emozioni e stati d’animo sia positivi che negativi. In particolare, come consiglia l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è importante svolgere ogni giorno almeno 60 minuti di attività fisica, cui includere attività per rafforzare l’apparato muscolo-scheletrico almeno 3 volte a settimana. 

Gli sport da praticare: alcuni esempi

Oltre a svolgere ginnastica in casa i genitori possono scegliere per i propri figli attività sportive adeguate all’età e allo sviluppo degli stessi, in base anche alle rispettive attitudini e a ciò che piace loro fare. Considerando le varie fasi dello sviluppo, il bambino ha un approccio ludico e libero all’attività motoria, per cui occorre instradarlo verso lo sport che più gli piace. Ad esempio, il nuoto, indicato come lo sport più completo, è consigliato fin da piccoli in quanto aiuta la coordinazione, permette di far lavorare i muscoli senza sovraccaricarli e rende la colonna vertebrale più elastica, migliorando la postura. Il tennis è uno sport che si può iniziare sin dai 6-7 anni perché favorisce lo sviluppo di coordinazione, motricità e rafforzamento di busto, gambe e vista. Il vantaggio principale di esercitare la danza consiste invece in una corretta postura, grazie al continuo lavoro dei muscoli dorsali e delle spalle, mentre gli sport di squadra come calcio e basket sono consigliati a partire dai 7-8 anni e consentono di migliorare la capacità respiratoria, di comprendere lo spirito di squadra, favoriscono la coordinazione, consentono di sviluppare velocità e resistenza.

I consigli della guida Nutripiatto

Movimento, esercizio fisico e allenamento sono consigliati anche all’interno della guida Nutripiatto, il cui nuovo ricettario 2021, ispirato alle ricette della tradizione italiana e scaricabile gratuitamente sul sito www.nutripiatto.nestle.it, offre idee e consigli volti ad aiutare le famiglie a seguire uno stile alimentare sano basato sul modello Mediterraneo. All’interno della guida si sottolinea come un corretto regime alimentare non possa prescindere da una diminuzione della vita sedentaria e da un aumento degli esercizi di ginnastica per bambini, da fare in casa o all’aperto. L’Organizzazione Mondiale della Sanità infatti consiglia di fare 60 minuti di attività fisica al giorno. La guida Nutripiatto invita inoltre a svolgere attività sportive con la famiglia e con gli amici, come passeggiate all’aria aperta o giri in bicicletta almeno una volta a settimana, anche con il proprio animale da compagnia.


ALTRE NEWS