Bambini e animali domestici, un'amicizia naturale anche in estate

Una bimba guarda un gatto bianco

Quello tra cani, gatti e bambini è un rapporto speciale, capace di contribuire positivamente allo sviluppo e alla crescita degli adulti di domani 

Studi scientifici lo dimostrano: crescere con un cane, un gatto o un altro animale domestico favorisce lo sviluppo ed il benessere dei bambini. I motivi sono diversi, perché tanti sono gli aspetti su cui incide la vicinanza di un essere vivente che chiede di essere accudito e restituisce tanto affetto. Un rapporto, quello tra bambini e animali domestici, che in estate, complici le belle giornate ed il maggior tempo a disposizione per giocare, può consolidarsi e diventare più forte. 

Bambini e animali domestici, i benefici di un’amicizia

Sono diversi i vantaggi di crescere e giocare con un animale domestico per un bambino a livello comportamentale e umano. Uno tra questi è rappresentato dall’accudimento: prendersi cura di un animale significa cominciare a maturare senso di responsabilità verso gli altri, sviluppare capacità di comprensione e di compassione, oltre che di organizzazione pratica. Tutto ciò può avere importanti effetti sull’autostima e sulla crescita della cosiddetta intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere i sentimenti propri e altrui. 

L’interazione con un cane o con un gatto, inoltre, migliora lo sviluppo cognitivo e aiuta a curare alcune patologie o difetti come la balbuzie.  

Non solo benessere psicologico, ma anche fisico: fare insieme giochi di movimento, soprattutto con i cani, aiuta i bambini meno inclini a svolgere attività fisica e ad essere più attivi, evitando la sedentarietà e cattive abitudini, come ad esempio il passare troppo tempo davanti a televisione o apparecchi elettronici.

La pet therapy

La pet therapy è ormai da qualche anno una modalità terapeutica ampiamente riconosciuta anche in Italia. Già in un articolo precedente abbiamo analizzato i benefici che un amico a 4 zampe può avere, soprattutto nei confronti di quei bambini che convivono con alcune problematiche specifiche; i cani, infatti, possono dare un enorme aiuto anche ai bambini diversamente abili o con problematiche emotive e comportamentali. Adeguatamente addestrati, gli amici a 4 zampe possono, per esempio, aiutare un bambino non vedente ad attraversare la strada, possono aprire e chiudere una porta, prendere e trasportare piccoli oggetti con la bocca, accendere o spegnere la luce con il muso. Si tratta di abilità particolari che possono diventare di enorme utilità.  

La pet therapy con i cani si è dimostrata particolarmente efficace nei bambini molto piccoli e affetti da autismo, cioè nei casi in cui non è possibile utilizzare una terapia verbale; è inoltre considerata idonea nei bambini che non hanno fiducia negli adulti, in quelli con deficit di attenzione e iperattività e per chi manifesta disturbi emotivi e comportamentali. I cani sono in grado di donare molto a livello affettivo ed è proprio questo scambio di emozioni tra cani e bambini che aiuta questi ultimi ad acquisire sicurezza e fiducia in sè stessi.  

Il ruolo dei PET per i bambini

Dall’ultima rilevazione Toluna per Purina, condotta a maggio 2021, emerge chiaramente che gli amici a 4 zampe tengono compagnia (65%), migliorano l’umore (63%) e sono in grado di alleviare lo stato di stress (60%). Benefici dovuti all’avvicinamento a cani e gatti che per la quasi totalità (98%) dei rispondenti risulta essenziale sin dall’infanzia. Tra i benefici dell’avvicinamento precoce si è rilevato: l’apprendimento di valori quali la responsabilità (sostenuto maggiormente dal target femminile) e il rispetto per più di 1 proprietario su 2, lo sviluppo di legami emotivi - in primis l’amicizia – e la connessione al mondo della natura. Tra i proprietari di cani, particolarmente rilevanti anche la gestione dello stress e il rispetto delle regole.

La guida Nutripiatto

Giocare, fare movimento e divertirsi con un cane o un gatto rappresenta un’occasione importante e una buona opportunità educativa. A questo magico rapporto tra animali domestici e bambini è dedicato un capitolo all’interno della Guida Nutripiatto. In particolare, all’interno della guida si sottolinea come l’amicizia con gli animali di casa rappresenti un’esperienza unica, fatta di momenti di cure e di gioco, di divertimento e di rispetto. La Guida Nutripiatto evidenzia come crescere con compagni a “4 zampe” sia fonte di molteplici benefici: trasmette il concetto di responsabilità, permette di scoprire e affermare la propria identità, facilita il movimento e il benessere sia dal punto di vista psicologico ed emotivo che fisico. 


ALTRE NEWS