Giornata della Terra: l'importanza della sostenibilità a tavola

Giornata della Terra: l'importanza della sostenibilità a tavola

Scopriamo perché è fondamentale crescere i propri figli facendo scoprire loro l’amore e il rispetto per la natura, che passa anche dalle buone abitudini in cucina 

Il 22 aprile si celebra l'Earth day, ovvero la Giornata Mondiale della Terra. Istituito nel 1970, l‘evento green punta a coinvolgere il maggior numero di persone a interrogarsi sul futuro del nostro pianeta. Una sensibilità nei confronti della Terra che è importante trasmettere ai bambini fin dalla tenera età, ma in che modo?  

L’importanza della famiglia

Per sensibilizzare le generazioni future e insegnare le buone pratiche per il rispetto dell'ambiente, un ruolo importante spetta sicuramente ai genitori. Mamma e papà possono dare infatti il buon esempio insegnando ai propri figli semplici e buone abitudini quotidiane. Accrescere la sensibilità dei bambini verso queste tematiche è possibile introducendo ad esempio pratiche green nella gestione della casa e motivando i bambini a seguirle, anche attraverso giochi e piccole sfide in casa.  

Se nel balcone di casa si ha lo spazio adatto per ospitare qualche piantina, con l'aiuto dei bambini è possibile realizzare un piccolo orticello. In questo modo i più piccoli impareranno il rispetto nei confronti del cibo e di ciò che ogni giorno arriva nel piatto. Non solo in casa: anche all’aperto i bambini possono imparare a rispettare l’ambiente. Un buon modo per sensibilizzare i bambini sull'importanza di non sprecare le risorse naturali può essere quello di organizzare delle visite in una fattoria didattica o un'azienda agricola per scoprire come vivono e cosa mangiano gli animali, come vengono coltivati i campi e come arriva il cibo nelle nostre cucine.

Imparare a rispettare l'ambiente in cucina

L'educazione ambientale si lega facilmente all'educazione alimentare. Ecco perché ciò che si fa in cucina e a tavola può svolgere un ruolo fondamentale per educare i propri figli ad avere un comportamento sempre più sostenibile e rispettoso per l’ambiente. I piatti che vengono preparati in cucina infatti sono il frutto delle scelte fatte sia in fase di acquisto sia nel corso della preparazione delle pietanze. Insegnare ai propri figli l’importanza di mangiare, quando possibile, alimenti a km 0 farà capire loro l’importanza di diminuire l’inquinamento dovuto ai mezzi di trasporto e di una viabilità più sostenibile. In cucina i bambini possono apprendere anche l’importanza di risparmiare l’energia elettrica, scoprendo alcune buone abitudini che con il tempo possono fare la differenza, come spegnere gli apparecchi elettronici in stand-by, cucinare attraverso metodi di cottura alternativi e sfruttare al massimo la luce naturale e gratuita.

Spreco di cibo, riutilizzare gli avanzi

Insegnando buone pratiche, è possibile far capire ai bambini quanto sia importante non sprecare il cibo e realizzare insieme delle ricette con avanzi e salva-sprechi. Oltre a riutilizzare il cibo avanzato per dar vita a nuove pietanze occorre anche pensare ad un menù equilibrato e vario per tutta la famiglia, evitando di portare in tavola troppe cose che potrebbero avanzare. A tal proposito, per garantire ai propri figli un regime alimentare vario ed equilibrato può risultare molto utile il nuovo ricettario 2021 del Nutripiatto, scaricabile gratuitamente sul sito www.nutripiatto.nestle.it e ispirato alle ricette della tradizione italiana. 


ALTRE NEWS