Letture estive per i più piccoli: quali scegliere

Bambino che legge un libro con sullo sfondo le stelle e la luna

Dopo una nuotata, al termine di una passeggiata al parco, dopo aver corso a perdifiato o prima di andare a nanna, leggere è una attività che ai bambini piace e fa bene. Specialmente durante l’estate quando non vi sono impegni scolastici, ai ragazzi viene più facile lanciarsi nella lettura di un buon libro. Le letture estive sono consigliate dagli insegnanti e dagli esperti perché contribuiscono, non solo a implementare l’apprendimento anche durante le vacanze, ma anche perché stimolano la fantasia.

Perché è importante leggere?

Per i bambini di tutte le età leggere è importantissimo. È per questo che si consiglia ai genitori, fin dai primi mesi di vita, di leggere ad alta voce per i propri bambini. Si tratta di una attività che riesce, senza troppi sforzi, ad alimentare ancor di più il rapporto tra adulto e bambino. Nei primi 3 anni di vita si pongono le basi per uno sviluppo emotivo e cognitivo di ogni piccola vita, leggere con scadenza giornaliera un libro permetterà al bambino, sin da subito, di acquisire un vocabolario più ricco, di sviluppare la propria fantasia, di focalizzare le relazioni di causa effetto e di esprimere con più facilità pensieri ed emozioni. Nel tempo, poi, la lettura quotidiana sarà garanzia di capacità di apprendimento più alta e di un inserimento scolastico facilitato.

Nei primi approcci alla lettura, la musicalità delle parole sarà spesso associata ad un abbraccio; tenere sul petto il bambino permetterà al piccolo di familiarizzare con i libri, toccandoli o sfogliando le pagine. Ben presto farà sua questa consuetudine prendendo egli stesso un libro e giocando a leggerlo ai fratelli più grandi o al cane di casa. Inizierà a inventare storie, sarà   il protagonista di racconti e potrà trasmettere agli altri il piacere del racconto. Una volta che avrà imparato a leggere, il suo percorso di lettore sarà tanto più divertente e facile quanto più i familiari gli permetteranno di scoprire nuovi libri.  

Letture estive come scegliere?

Compito dei genitori è quello di indirizzare i piccoli lettori verso libri adatti a loro. Se i più piccoli potrebbero leggere all’infinito la stessa fiaba illustrata fino a consumarne le pagine, i lettori più grandi, invece, amano sperimentare nuovi generi e avere sempre nuove avventure da leggere. 

Spesso suggerire un libro calzante è un'operazione che porta via tempo. Se avete passato in libreria tutta la mattinata e avete difficoltà a pensare a cosa prepare per pranzo, ricordate che potete fare affidamento su Nutripiatto: uno strumento, studiato da Nestlé in accordo con il Campus Biomedico di Roma e SIPPS, che supporta i genitori nella preparazione dei pasti dei più piccoli, bilanciando le porzioni e aiutandoli a familiarizzare con il concetto di alimentazione sana e di lotta allo spreco alimentare. Ma tornando ai libri ecco come aiutarli nella scelta. 

  • Che argomento scegliere. Per semplificazione possiamo dividere i libri per bambini in due grandi categorie: la prima è quella narrativa, la seconda quella divulgativa. Se la narrativa parte da fatti verosimiglianti per poi prendere il largo verso avventure più o meno aderenti alla realtà, una lettura divulgativa spiega in maniera semplice la realtà, la scienza, l’arte, la storia, nutrendo la fame di conoscenza dei piccoli lettori.
  • Guidarli nella scelta. Nella scelta del prossimo libro da leggere, fatevi aiutare dai vostri bambini. Chiedete a vostro figlio che tipo di lettura vorrebbe fare, cosa gli interessa in questo particolare momento, che storia immagina di leggere. Ponete le domande con cura ma senza che il bambino si senta interrogato. Una volta raccolte queste informazioni, potrete proporgli una serie di letture tra le quali scegliere.
  • Come scegliere un libro. Permettere ai figli di conoscere diversi tipi di libri significa offrire l’opportunità di operare piccole scelte. Metterlo di fronte a una varietà di contenuti lo educa a confrontare due realtà tra di loro, a notare le differenze anche estetiche, fa sì che sperimenti lo stupore per una novità che non si aspettava. Porre i bambini di fronte a una scelta li responsabilizza e li rende più consapevoli delle proprie azioni.

Letture estive quali scegliere?

Partite dai libri suggeriti dalle insegnanti, spesso sono loro a consigliare le letture estive per la prima elementare. Se invece i vostri bambini sono considerati lettori forti (ovvero leggono con una buona frequenza) potrete dover pensare a nuove letture per l’estate come queste.

  1. Fiabe e storie corredate da disegni. Per i più piccoli assicuratevi che i libri che leggono contengano brevi storie o fiabe da leggere più e più volte fino a padroneggiare la lettura e lo svolgersi della storia. Permettete loro di scegliere sia in base all’argomento, sia rispetto alla resa grafica dell’illustrazione. Se i vostri bambini amano disegnare potrebbe essere un’occasione utile per far copiare un disegno che amano particolarmente.
  2. Libri per scoprire il mondo. I bambini più grandi adoreranno i libri divulgativi. Se hanno un amore smisurato per i dinosauri troveranno piccoli tomi adatti a scoprire tutto quello che si conosce su pterodattili o iguanodonti. Altrimenti potranno scoprire la storia di grandi donne e uomini del passato come scienziati o esploratori. Se amano il balletto potranno mettersi alla prova con complicati arabesque di cui scoprire la teoria per poi applicarla.
  3. Libri per allenare la fantasia.  Cosa farebbero gli alieni se arrivassero sulla terra? O in che modo la magia cambierebbe la quotidianità se tutti sapessero usarla? Come si vivrebbe sulle nuvole se sapessimo volare come le aquile? Se i vostri bambini amano lavorare con la fantasia, la narrativa per bambini offre infinite opportunità di scelta.
  4. Libri per giocare. Avete mai sentito parlare di libri game? Si tratta di piccoli manuali con cui i ragazzi possono giocare leggendo. Nelle prime pagine del libro viene narrato l’incipit di una storia, che procede via via per scenari alternativi che è il bambino stesso a comporre compiendo delle scelte. Se la principessa è in pericolo sulla torre del castello, il nostro eroe potrà operare due scelte: o scassinare le porte e correre da lei oppure creare un diversivo cantando a squarciagola una canzone di taverna. Nel primo caso il lettore seguirà la storia a pagina 15 mentre nel secondo caso, volerà fino a pagina 76. Sono libri dai finali inattesi da giocare più e più volte fino a trovare il proprio lieto fine.  Ovviamente si tratta di un’attività complessa che può essere affiancata, ad esempio, alle letture estive di quinta elementare.
  5. Grandi classici. Se possedete una libreria fornita, i vostri bambini potrebbero trovare molto interessante leggere grandi classici della letteratura per ragazzi. In questo modo condividerebbero con gli adulti delle storie di cui parlare e su cui confrontarsi.
  6. Nuove uscite. Una visita in libreria per guardare le novità di questa estate può essere molto stimolante, se il vostro bambino ha già completato tutte le letture estive che aveva in programma. In quell’occasione potrà chiedere consiglio al libraio e chiacchierare con lui e scoprire cosa piace ai bambini che frequentano quella libreria.
  7. Libri da restituire. Proponete ai bambini una visita alla biblioteca del paese, in questo luogo saranno sicuramente disponibili libri adatti a loro. Chiedere in prestito un volume significherà trattarlo con cura durante tutta la lettura e rispettare i tempi di consegna. Sarà anche l’occasione giusta per scoprire come si legge un catalogo di libri o come tenere in ordine la propria libreria secondo un metodo infallibile. Il bibliotecario sarà felice di aiutarvi nella scelta e in questa nuova avventura.

ALTRE NEWS