L'importanza degli animali per la crescita dei bambini

Un neonato e un cagnolino che giocano sul tappeto

L'importanza degli animali per la crescita dei bambini

In occasione della giornata mondiale degli animali, scopriamo i benefici del rapporto tra animali domestici e bambini 

Tutti gli anni il 4 ottobre si celebra la Giornata mondiale dedicata agli animali. Questo evento è stato istituito a partire dal 1931 e cade nel giorno in cui si festeggia anche San Francesco d'Assisi, santo patrono degli animali. Celebrare e prendersi cura degli animali significa anche prendersi cura dei nostri figli; è infatti risaputo come cani gatti e animali domestici contribuiscano alla crescita ed al benessere psicofisico dei bambini. 

I benefici psicologici

Secondo la ricerca intitolata “Pets and Children” pubblicata sull'American Academy of Child and Adolescent Psychiatry, gli animali domestici rappresentano un supporto incredibile per i bambini di ogni età. Innanzi tutto, svolgono un importante ruolo dal punto di vista comportamentale: un bambino che impara a prendersi cura di un animale e a trattarlo con gentilezza e pazienza può ricevere una formazione preziosa per imparare a trattare le persone allo stesso modo. Ciò riguarda non soltanto i cuccioli, che trasmettono tenerezza e senso di protezione; anche animali come conigli, gatti e tartarughe aiutano il piccolo a responsabilizzarsi. 

I vantaggi di vivere con un animale domestico

I bambini cresciuti con animali domestici hanno la possibilità di sviluppare diverse caratteristiche che vanno a formare il proprio carattere e la propria personalità. Lo sviluppo di sentimenti positivi nei confronti degli animali domestici può contribuire in un bambino alla crescita dell’autostima e della fiducia in se stesso. Le relazioni positive con gli animali domestici possono favorire lo sviluppo di relazioni di fiducia con gli altri. Un buon rapporto con un animale domestico può anche aiutare a sviluppare la comunicazione non verbale, la compassione e l'empatia.  

Gli animali domestici possono aiutare la crescita e lo sviluppo di un bambino da diversi punti di vista: 

  • Possono essere destinatari sicuri di segreti e pensieri privati: i bambini spesso parlano con i loro animali domestici, come fanno con i loro peluche. 

  • Forniscono lezioni sulla vita, compresa la riproduzione, la nascita, la malattia, la morte. 

  • Possono aiutare a sviluppare comportamenti responsabili nei bambini che si prendono cura di loro. 

  • Forniscono una connessione con la natura. 

  • Possono insegnare il rispetto per gli altri esseri viventi. 

Altri bisogni fisici ed emotivi soddisfatti grazie alla compagnia del proprio animale domestico includono attività fisica, amore, lealtà e affetto.  

Prendersi cura di un animale da compagnia

Come abbiamo visto, prendersi cura di un cane, di un gatto o di qualsiasi altro tipo di animale tra le mura domestiche può aiutare i bambini a sviluppare diverse abilità sociali. Tuttavia, occorre seguire da parte dei genitori alcune indicazioni affinché tutto si svolga in maniera ottimale: poiché i bambini molto piccoli (di età inferiore ai 3-4 anni) non hanno la maturità per controllare i loro impulsi aggressivi e rabbiosi, le loro interazioni con questi animali andrebbero monitorate sempre da un adulto. Inoltre, i bambini piccoli (sotto i 10 anni) non sono in grado di prendersi cura da soli di un animale di grossa taglia, un gatto o un cane. Per questo, i genitori devono supervisionare la cura dell'animale, anche se credono che il loro bambino sia abbastanza grande da prendersene cura. Ai bambini inoltre andrebbe essere ricordato in modo gentile, senza rimproveri, che gli animali, come le persone, hanno bisogno di cibo, acqua ed esercizio fisico. Anche in questo caso, i genitori sono dei modelli per i più piccoli. I bambini imparano a possedere un animale domestico in modo responsabile osservando il comportamento di mamma e papà. 


ALTRE NEWS