Torna indietro
Famiglia felice cucina insieme a casa

Cucinare con i bambini: 5 ricette

Cucinare con i bambini può rivelarsi un’impresa ardua, a meno di non coinvolgerli in quello che si sta facendo. Sicuramente diventeremo meno precisi e rapidi, ma avremo trascorso tempo di qualità con i piccoli di casa, avremo insegnato loro qualcosa e li avremo affascinati con la preparazione di piatti sani e golosi che non vedranno l’ora di mangiare. Nell’ambito del programma Nestlé for Healthier Kids, Nestlé suggerisce ai genitori di cucinare insieme ai propri bambini, trasformando così questi preziosi momenti in occasioni per insegnare loro i principi base di un’alimentazione sana e bilanciata.

Tutte le proposte possono essere ricette da preparare con bambini, in base all’età le azioni da far compiere loro devono variare. I bimbi di 2 o 3 anni possono, con il vostro aiuto, lavare le verdure o mescolare impasti semplici in ciotole ben ancorate al tavolo. Quelli che hanno 4 o 5 anni possono decorare in libertà, disporre con attenzione le polpette all’interno di una pirofila, assaggiare e giudicare quello che tutta la famiglia mangerà. I bambini dai 6 agli 8 anni possono iniziare ad affettare formaggi, spalmare creme, impastare la pasta all’uovo o farcire e chiudere i ravioli. Dai 10 anni in su i fornelli e il forno possono essere utilizzati quando c’è un adulto che controlla. Quindi non vi resta che cercare ricette semplici da far fare ai bambini, che possano farli sentire dei piccoli cuochi.

Donna insieme alla figlia cucina dei dolci nel forno

Muffin alle verdure: alla scoperta del forno

Se in casa si hanno bambini, gli utensili per la cucina non bastano mai. Per le loro feste di compleanno compriamo, di anno in anno, strani stampi da torta, un numero altissimo di teglie per plum cake e per piccole torte. Impastiamo e farciamo, al solo scopo di rendere ogni pasto un’avventura divertente anche per i bambini che non mangiano le verdure. Per la prima di queste ricette da fare con i bambini non vi resta che tirare fuori quello stampo da muffin che avete nella credenza e preparare delle verdure di stagione. Fate lavare ai più piccoli 3 zucchine o 2 patate o 4 carote, vanno bene anche broccoli, cavolfiore, piselli, zucca, funghi; dovete ottenere circa 350 g di ortaggi. Sbucciate la verdura e grattugiatela con una mandolina altrimenti ricavate cubetti di uguale dimensione. Mentre fate appassire con poco olio gli ortaggi in padella, date al piccolo di casa una noce di burro con cui imburrerà lo stampo da muffin. Qualora non siate sicuri che di tratti di uno stampo antiaderente potrete utilizzare dei pirottini di carta colorata. In una ciotola capiente fate mescolare loro: 2 uova grandi, 80 g di pangrattato, 50 g di parmigiano grattugiato, 100 g di prosciutto cotto a dadini, 100 g di mozzarella tagliata a dadini e a questi unirete le verdure una volta diventate tiepide. Ricordate di regolare di sale. Potete chiedere ai bambini di aiutarvi a pesare gli ingredienti. Oltre a poter assaggiare qualche cubetto di prosciutto o mozzarella potrete far leggere i numeri sulla bilancia o, se sono più grandi, spiegare loro come funziona il sistema metrico decimale. Una volta pronto il composto, lasciate che lo versino a cucchiaiate negli stampi, fino a riempirne due terzi. Se i bambini li mangiano decorate ogni muffin con semi di sesamo o di zucca. Infornate in forno preriscaldato a 170°C per 30 minuti circa. Questi muffin alle verdure sono perfetti anche per un pin nic in salotto.

Prova la ricetta per fare in casa dei fragranti taralli

Taralli fatti in casa: si impasta

Di ricette da far fare ai bambini se ne possono trovare un’infinità, ma per questa occorrerà solo la supervisione in fase di cottura, tutti gli altri passaggi potranno essere realizzati in totale autonomia. Ricetta tradizionale del Sud Italia, i taralli sono degli snack fatti in casa, perfetti per la merenda dei bambini o per fare aperitivo. Per prepararli occorrono pochissimi ingredienti e la manualità tipica di chi è abituato a giocare con le paste modellabili. E guarda caso avete dei bambini in casa pronti a dare una mano. Pesate 250 g di farina, va bene quella integrale o una comune 00. Versatela in una ciotola e unite 65 g di olio extra vergine di oliva e la stessa quantità di acqua. La ricetta della tradizione utilizza il vino, se volete potete seguire la ricetta originale dei taralli anche perché il poco alcool contenuto verrà disperso in cottura, altrimenti preferite acqua fredda. Lasciate che i bambini impastino leggermente questi 3 ingredienti, poi aggiungete 10 g di sale, che equivalgono a 1 cucchiaio raso. Lasciate riposare l’impasto per 15 minuti e nel frattempo portate a bollore una pentola con abbondante acqua. Trascorso il riposo fate prelevare ai bambini una noce di impasto, dovranno lavorarla tra le mani fino a formare piccoli cilindri. Saranno loro a scegliere la forma da dare ai taralli, potranno creare dei cerchietti unendo le estremità del cilindro, delle treccine, la classica forma a fiocco, o farsi guidare dalla fantasia. Sono benvenuti pesciolini, stelline, numeri e lettere. Una volta pronti tuffateli per qualche minuto in acqua bollente finché non vengono a galla e scolateli su un piatto. Non appena si intiepidiscono, lasciate che i bambini li dispongano con cura su una teglia rivestita di carta forno e cuoceteli a 220°C per 30 minuti o fino a che non sono dorati. Sono pronti una volta raffreddati completamente e si mantengono friabili se conservati in un barattolo con chiusura ermetica.

Bambino impasta gli ingredienti per cucinare dei biscotti al cocco fatti in casa

Biscotti al cocco: come riutilizzare gli albumi

Una delle ricette facili da far fare ai bambini è quella dei biscotti. Per ottenere frollini perfetti però occorre lavorare con un impasto sempre freddo di frigo e che venga manipolato il meno possibile. Lo sappiamo con i bambini è difficile garantire una riuscita ottimale di biscotti al burro, per questo sarà altrettanto divertente impastare i biscotti al cocco, occorrono solo 3 ingredienti: 4 albumi avanzati da altre ricette (pesateli dovranno essere circa 150 g), 260 g di farina di cocco o cocco rapè e 100 g di zucchero a velo. Lasciate che i bambini impastino tutti gli ingredienti in una ciotola capiente ma che riesca ad essere ben ferma sul tavolo. Potete far usare loro una spatola, il cocco dovrà assorbire tutto l’uovo. Ora, dopo aver lavato accuratamente le mani, fate prelevare loro una noce di impasto alla volta. Dovranno formare sfere di grandezza uniforme e disporle su una placca rivestita di carta da forno. Questi biscotti cuociono in forno preriscaldato statico a 180°C per circa 16 minuti. Fateli raffreddare prima di mangiarli e fate attenzione: l’uno tira l’altro.

Tre bambine si divertono imparando a cucinare

Crocchette di patate: l’arte di impanare

Utilissima come preparazione vuota frigo, le crocchette di patate si prestano a infinite varianti che possono venire incontro alle esigenze di tutta la famiglia. Regina delle ricette facili da fare con i bambini è utile anche per utilizzare avanzi o ingredienti non più freschissimi che languono in dispensa. Vi occorrono 500 g di patate vecchie, 100 g di qualche formaggio da grattugiare o tagliare a cubetti, un po’ di pane raffermo 150 g, latte 300 ml, qualche erba aromatica (se piace ai bambini), pan grattato e 5 uova fresche. Scegliete di cuocere le patate come preferite: è utile la vaporiera; se trasparente, potrete spiegare ai bambini come funziona. Oppure lessate le patate al microonde per una soluzione velocissima: basterà tagliare a cubetti regolari le patate, disporle in una ciotola per microonde con 1 bicchiere d’acqua, coprirle con un coperchio adatto al microonde o con pellicola per alimenti e lasciarle cuocere a intensità media per 3 minuti, controllando di tanto in tanto la cottura. Nel frattempo, lasciate che i bambini ammollino i cubetti di pane nel latte. Una volta morbide, schiacciate le patate o con il passa verdure a trama larga o con l’apposito utensile. Non contenendo parti taglienti è l’attività adatta da riservare ai più piccoli. Mentre loro si occupano delle patate, nella stessa ciotola unite 3 uova, il pane ammollato sbriciolato, un pizzico di sale, le erbe aromatiche come il timo o l’origano se piacciono e una manciata di pan grattato. Fate mescolare il composto con un cucchiaio fino a che non è leggermente colloso e ben amalgamato. Permettete ai bambini di ungersi leggermente le mani e di formare le crocchette. Disponete al centro un cubetto di formaggio, poi fate passare le crocchette prima nell’uovo poi nel pane. Disposte su una placca ricoperta di carta forno, cuociono per 20 minuti a 170°C. Appena tiepide sono pronte da gustare.

 Tiramisù fatto in casa con una ricetta senza caffè adatta ai bambini

Tiramisù per bambini

Amato da tutti per la sua semplicità e per una resa quasi sempre ottimale, il tiramisù è un dolce che anche i più piccoli possono preparare. Potete portare i bambini con voi a fare la spesa, vi occorrono uova e zucchero, amido di mais, savoiardi, mascarpone in quantità, per i più golosi la panna fresca, cacao ma anche cioccolato e tanto latte. Preparerete un tiramisù senza caffè destinato ai più piccoli, i biscotti potranno essere imbevuti con latte al cacao per risultare comunque morbidi e gustosi. La ricetta del tiramisù classico prevede che vengano utilizzati tuorli d’uovo crudi e panna per realizzare la crema di mascarpone. In molte pasticcerie si utilizzano uova pastorizzate e anche i pasticceri casalinghi più esperti optano per versare sciroppo di zucchero bollente sui tuorli per pastorizzarli. Ma, siccome parliamo di ricette facili da far fare ai bambini, potrete variare leggermente la preparazione per ottenere un dolce altrettanto buono. Preparate la crema pasticcera. Potete utilizzare la classica ricetta che prevede di portare quasi a bollore 500 ml di latte al quale avrete aggiunto i semi di un baccello di vaniglia, mentre in una capiente ciotola mescolate 5 tuorli con 120 g di zucchero e 40 g di amido di mais. In seguito, si versa il latte nei tuorli e, una volta ottenuto un composto omogeneo, si riporta nella casseruola a fuoco dolce fino a che non rapprende. Altrimenti potete utilizzare una ricetta che i bambini ameranno guardare: scaldate il latte in una casseruola abbastanza capiente e realizzate in una ciotola il composto di amido, tuorli e zucchero, quando il latte è molto caldo versate il composto sul latte, questo formerà un cappello sulla superficie del liquido. Tenete pronta una frusta e non appena il latte inizierà a bollire il cappello di tuorli inizierà a collassare verso il centro. È quello il momento di spegnere il fuoco e mescolare velocemente e con forza: la crema si rapprenderà in pochissimi istanti. I bambini saranno estasiati e la vostra crema pasticcera sarà pronta in un baleno. Appena si intiepidisce lasciate che i bambini mescolino la crema con 400 g di mascarpone, aggiungete poi 200 g di panna semi montata. I bambini potranno assaggiare il composto in tutta sicurezza. Assemblate così il tiramisù: lasciate che i bambini inzuppino i savoiardi nel latte e cacao e che li dispongano in una pirofila, permettete loro poi di spalmare con cura la crema, e se volete di aggiungere scaglie di cioccolato. Fate realizzare loro un secondo strato di biscotti e di crema, spolverizzate per concludere il cacao su tutta la superficie e completate con altro cioccolato. Coprite il tiramisù con pellicola e lasciatelo in frigo per almeno 3 ore affinché si rapprenda. Il dolce è pronto.

Siamo spiacenti ma il servizio è temporaneamente non disponibile! Torna presto a trovarci su Buona La Vita!
Attenzione
Per salvare i tuoi preferiti devi prima aver effettuato l’accesso:
Ricorda che per scaricare i buoni sconto va effettuata la registrazione a Buona la Vita.