Torna indietro
Mamma e Figlia Giocano Insieme in Cucina

3 giochi da fare in casa con i bambini

Se avete bambini a casa lo sapete, la noia è sempre dietro l’angolo. Spesso i fratellini non riescono a trovare giochi divertenti da fare a casa se la differenza di età è notevole, oppure vorrebbero giochi da fare con tutta la famiglia. I giochi di movimento non possono mancare durante una giornata passata in casa e se i bambini non ne conoscono abbastanza, la memoria vi può aiutare.

Da piccoli amavamo giocare a campana, a ruba bandiera, a cowboy e indiani, costruendo prima un’infinità di fortini e poi cercando di catturarci a vicenda. Poi ci prendevamo a cuscinate o saltavamo sui letti. Noi, come loro, non stavamo mai fermi. Certo è che quando la nostra attenzione è rivolta ai fornelli, vorremmo che i piccoli facessero delle attività più blande nelle quali potremmo comunque essere coinvolti.

Allora perché non invogliare loro a svolgere le attività che li avvicinino gradualmente e con gioia al mondo della cucina? Iniziare a imbandire la tavola o aiutarci con torte e biscotti è semplice ma si può provare qualcosa di nuovo: giochi fai da te per i bambini.

Dividete facilmente la giornata seguendo i pasti principali della giornata. Dopo colazione, prima o dopo pranzo, per la merenda, prima di cena. Quindi non vi resta che giocare con ciò che c’è in casa aguzzando un po’ l’ingegno. Vi proponiamo tre giochi da fare in casa mentre voi siete ai fornelli o state rassettando dopo i pasti.

Sacchetto di stoffa bianca pieno di pasta corta

Il gioco per bambini da fare a casa per accendere la fantasia

Il Raccontapasta. Cosa vi occorre? Quanti più formati di pasta possibili: penne, rigatoni, conchiglie, pipe, ruote e tutti quelli che avete in dispensa. Vi bastano un paio di esemplari per tipo. E un piccolo sacchetto di stoffa, preferibilmente scuro o dal quale non passi luce attraverso. Quello della tombola è perfetto, ma se l’avete riposto insieme all’albero di Natale, potrete utilizzare anche un calzino da uomo.

Versate tutta la pasta nel calzino e stabilite un turno di gioco. Ogni giocatore nella sua manche, pescherà 3 pezzi di pasta e dovrà utilizzarli per raccontare una storia. Se avete bambini molto fantasiosi o al contrario un po’ pigri, scandite il tempo con una clessidra o stabilite la durata di ciascun turno.

Facciamo un esempio: se peschi una farfalla sei molto fortunato, potrai dare il la a un racconto su un bosco incantato e le farfalle multicolori che vi si nascondono, altrimenti questa pasta potrebbe ricordare l’elica di un elicottero e volare sulle ali della fantasia a bordo di un oggetto volante diventerà facilissimo.

Il gioco si adatta sia ai più piccoli che ai più grandi: per i bimbi sarà divertente raccontare a qualcuno le proprie storie, gli adolescenti potranno mettere giù una vera e propria sceneggiatura, scendendo in mille precisi dettagli. Potete anche inserire nuove regole man mano che i giocatori diventano esperti, collocare una storia in un dato periodo storico o decidere che il racconto sia quanto più possibile inverosimile.

Tanti Piatti con Merende Varie per Giocare Insieme

Il gioco da fare in famiglia e per apprendere

Durante il pomeriggio, giocate al Merendove. È un gioco divertente sia per i bambini sia per i genitori. Occorre che voi facciate un po’ di ricerca. Per ogni giorno preparerete la merenda di un Paese straniero e porterete a tavola qualcosa che i più piccoli non hanno mai assaggiato. Una volta portato il piatto in tavola i bambini potranno iniziare a porre delle domande, oltre che a mangiare, si intende.

Come si chiama questa merenda? Qual è la capitale della Nazione in cui ci troviamo? Quali sono gli ingredienti per realizzarla? Nel rispondere potrete essere più o meno espliciti in base alla durata della merenda o alla perspicacia dei bambini. Per i più piccoli potrete provare a parlare la lingua della nazione in cui si serve quel piatto (potete anche inventare le parole imitandone la musicalità).

Per i grandi potete citare curiosità sugli usi di questo Paese. Iniziate con uno Stato vicino come ad esempio la Francia, il pain perdu è la ricetta che fa per voi: vi occorrono un paio di fette di pane dolce, da tuffare in una miscela composta da un uovo sbattuto e poco zucchero.

La fetta così imbevuta finisce in una padella in cui diventa dorata. Ovviamente potrete far mangiare loro una cascata di frutti rossi per ottenere un pasto equilibrato. Se avete bisogno di altre idee sappiate che in Spagna per merenda si mangia pane e cioccolata, in America un toast con burro di arachidi e marmellata, in Cina si mangiano le Moon Cake, in Giappone un onigiri.

Cartoncini con tante Varietà di Pizza Disegnate

Il gioco da fare in casa in due

Una attività perfetta per intrattenere i ragazzi prima e dopo la cena è l’Indovinapizza. Si tratta di un gioco da fare in casa in due alla volta, ma per prepararlo potete collaborare. Per realizzarlo occorrono un buon numero di cartoncini sui quali disegnare. Fatevi aiutare dai ragazzi nello scegliere 10 o più pizze che preferiscono e disegnatene ognuna su un cartoncino. Occorrerà approntare un set uguale di pizze per entrambi i giocatori, quindi ci sarà molto da colorare! Ricordate: per rendere il gioco divertente ogni pizza dovrà avere almeno 5 ingredienti.

E la Margherita? Giocate d’astuzia, nella margherita oltre al pomodoro e alla mozzarella, si potrà aggiungere formaggio grattugiato, sale, olio, un pizzico di pepe e un paio di foglie di basilico. Pizze come la Capricciosa o la 4 Stagioni potranno essere le più complesse da indovinare.

Ricordate che ogni ingrediente dovrà essere disegnato e riconoscibile. Nulla vieta ai bambini di inventare condimenti per le pizze, inserendo come topping ingredienti strani ma che ben si abbinano tra loro. Una volta pronti i set di carte, potrete iniziare a giocare.

Ogni concorrente sceglie una pizza e l’altro fa domande per riuscire a capire che pizza è. Se ci sono i funghi di certo si potrà escludere la Marinara!

Siamo spiacenti ma il servizio è temporaneamente non disponibile! Torna presto a trovarci su Buona La Vita!
Attenzione
Per salvare i tuoi preferiti devi prima aver effettuato l’accesso:
Ricorda che per scaricare i buoni sconto va effettuata la registrazione a Buona la Vita.