Torna indietro
Dieta e cibi proibiti: 5 miti da sfatare

Chi vuole rimettersi in forma sa che oltre all’attività fisica deve prestare una particolare attenzione alla propria alimentazione, e qui sorgono dubbi e problemi: rinunciare ai carboidrati per una dieta iperproteica? Puntare a una dieta ricca di fibre e cerali? Escludere completamente zuccheri e grassi?

In generale possiamo dire che per perdere qualche chilo di troppo nessun cibo andrebbe abolito dalla nostra tavola, a patto che sia consumato nella giusta quantità e con la frequenza corretta, ecco perché è giusto sfatare alcuni miti alimentari.

  1. I carboidrati non vanno aboliti
    Salvo intolleranze, vanno assunti nelle giuste quantità, prediligendo quelli complessi (pasta, riso, pane, patate) e limitando quelli semplici (saccarosio e dolciumi).
     
  2. I cereali? Non solo integrali
    Per perdere i chili di troppo non è necessario assumere cereali in forma esclusivamente integrale: basta alternarli al 50% con cereali raffinati dosando con attenzione le quantità giornaliere.
     
  3. Frutta sì ma nella giusta quantità
    Dà vitamine ed energia, ma in quanto fonte di zuccheri la sua assunzione non dovrebbe superare i 400 g al giorno, possibilmente in forma di spuntino lontano dai pasti.
     
  4. Non esagerare con le proteine
    Non dovrebbero essere assunte in eccesso per accelerare il calo di peso ma neanche eliminate, perché sono necessarie per preservare la massa muscolare. Chi desidera evitare le proteine animali, dovrebbe utilizzare legumi e prodotti della soia, sempre associandoli ai cereali e garantendosi un apporto di vitamina B da altre fonti alimentari, eventualmente con integratori su prescrizione del medico.
     
  5. Non esistono cibi proibiti
    Rinunciare completamente a qualche “peccato di gola” non è necessario: basta consumare salumi, formaggi grassi, cioccolato, fritture o burro all’occasione e in momenti particolari.
Approfondisci:
Attenzione
Per salvare i tuoi preferiti devi prima aver effettuato l’accesso: