Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Il gelato?

Buono e sano

Il gelato?

Con l'arrivo dell'estate, il gelato è uno degli alimenti più apprezzati: disseta, rinfresca, delizia il palato e, in più, è amato anche dai nutrizionisti.
Per quale motivo? Ne parliamo con il Prof. Giuseppe Fatati, Presidente dell'ADI Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica"Prima di tutto, il gelato – sia artigianale che confezionato – è ormai un alimento perfettamente sicuro: una garanzia importante per i consumatori. Inoltre, sotto il profilo nutrizionale è un cibo salutare in quanto apporta i carboidrati, le proteine del latte e i lipidi in una percentuale accettabile: anche nella versione più "ricca!" (come il cono alla crema con scaglie di cioccolato) 100 g di gelato contengono circa 33 g di carboidrati, 4,2 g di proteine e 20 g di lipidi, con un apporto calorico di circa 320 kcal".
"Nelle varianti più leggere, ai gusti di frutta, le calorie apportate dal gelato scendono a circa 150-180 kcal per 100 g di prodotto. Non dimentichiamo che un ingrediente fondamentale del gelato è l'acqua: la percentuale contenuta varia dal 37% nel caso dei gelati più cremosi al 75% in quelli più leggeri".

 

"E' indicato anche per le persone anziane che hanno spesso problemi di masticazione e deglutizione, e per i bambini, in quanto altamente digeribile."
Nelle varianti prive di glutine, oggi disponibili sul mercato, può essere apprezzato anche dai celiaci.

"D'estate, è particolarmente gradito perché appaga il gusto, regalando una grande sensazione di freschezza. Per questo, può costituire un'alternativa al toast che molte persone consumano a pranzo. Soprattutto accompagnandolo con una fetta di pane e un frutto, il gelato può talvolta costituire un'idea golosa per il nostro pranzo".

nmms
nmms